I PEPERONI

Il  peperone  il cui nome latino è” capscicum” è una  piante di origine sud americana, oggi coltivata in tutto il mondo, appartenente  alla famiglia delle Solanacee  ed il  cui frutto  può essere di qualità dolce o piccante, dovuto dalla quantità di capsaicina  contenuta  all'interno .

Esistono molte varietà di peperoni,  ma tutte sono dotate di un frutto carnoso, terminante con un picciolo verde, di dimensione più o meno grosse, con interno cavo e all’interno del tessuto spugnoso con attaccati i semi, che vanno tolti prima di essere consumati.

 Il colore dei peperoni può essere verde, giallo o rosso e la forma  quadrangolare, allungata e acuminata. Nascono  verdi, poi pian piano che maturano diventano gialli o rossi, a seconda della varietà. I verdi hanno un gusto più acidulo, quasi amaro dopo la cottura, perché sono raccolti non ancora giunti a maturazione, mentre i gialli  e i rossi sono più carnosi, dolci, ideali stufati o crudi. I rossi hanno comunque  un gusto più deciso.

Quando si acquistano bisogna stare attenti che la buccia sia  perfetta, tesa, brillante, liscia, senza parti molli, il picciolo verde  e la polpa soda.

I peperoni  quadrangolari sono di dimensioni grosse,  forma irregolare, polpa carnosa, dolci e si prestano molto bene  soprattutto nella  cottura al forno; quelli allungati e quelli acuminati sono dotati di frutti lunghi anche 20 cm, dolci ,ottimi ripieni ed in padella.

 Esistono anche  peperoni dalla forma tozza , tendenzialmente piccanti, di ridotte dimensioni che sono utilizzati per le preparazioni sott’aceto. Tutti i peperoni sono più o meno piccanti, ma la qualità più piccante per eccellenza è il peperoncino di Cajenna, ricco di vitamine e ingrediente base per la preparazione della paprika.

La piccantezza del peperone  viene misurata in unità di Scoville, basate sul contenuto percentuale di capsaicina contenuta.

La coltivazione del peperone non è difficoltosa perché cresce anche in piccoli spazi , su balconi o terrazzi,  sia in pieno sole che a mezzo sole.

Riichiede terreni fertilissimi e soprattutto di facile scolo. I fiori bianchi a campanella, vengono fecondati dalle api per poi trasformarsi in frutto e necessitano  di una irrigazione regolare.

 I peperoni sono ottima fonte di vitamina C se consumati crudi e modesta quantità di provitamina A.

Dal punto di vista culinario può essere preparato in molti modi, sia per  antipasti che  per  contorni, per  insalate,  per primi e secondi piatti,

La polpa del peperone  è usata  anche in cosmesi i,  per preparare maschere idratanti e nutrienti per la pelle.