L'ANGURIA o COCOMERO

Con il nome anguria o cocomero, si  indica  sia il frutto che la pianta di una specie della famiglia delle Cucurbitacee, originaria dell’Africa Tropicale.

E’ una pianta annuale, con fusto erbaceo rampicante, foglie grandi e pelose a tre lobi, con  fiori maschili e fiori femminili.

La pianta, è molto prolifica ed un singolo esemplare può arrivare a produrre anche cento angurie

Il  frutto  decisamente voluminoso,  può essere sia rotondo sia  ovale, raggiungere anche i 40 cm di diametro ed il  peso  fino a di 20 kg. : più grande è, più dolce risulterà.



La scorza dell’anguria   è  verde ,liscia, con  striature e chiazze bianche o giallastre, mentre  la polpa  è  di colore rosso, ricca di semi neri, bianchi o gialli e costituita per oltre il 90% da acqua, oltre allo  zucchero, soprattutto fruttosio, alle  vitamine A, C , B e B6, potassio e magnesio.

 Ha un gusto particolarmente dolce e  dissetante, ma un apporto calorico modesto, stimato in 30 calorie ogni 100 gr.  

E’ sconsigliato mangiarne i semi , in quanto hanno effetto lassativo .

L’anguria va servita ben matura, fredda  e  meglio se  tagliata al momento di essere servita.



Se avanza dell’anguria già tagliata, è meglio conservarla in frigo ricoperta da un foglio di alluminio, perché non asciughi troppo.

E’ consigliabile  mangiarla sola e lontano dai pasti principali, senza  mischiarla con altri cibi o al termine di un ricco pranzo, perché risulterebbe, allora,  poco digeribile.

Le angurie sono disponibili esclusivamente nel periodo estivo, da maggio a settembre.

TIPI DI ANGURIA

La qualità più diffusa è la Crimson Sweet, rotonda, o allungata, di color verde chiaro striato alternato a strisce più scure, oppure c'è  la SUGAR BABY, più piccola, tonda e di colore verde scuro.