LE ERBETTE PRIMAVERILI

TARASSACO – chiamato anche DENTE di LEONE o CICORIA MATTA, o RADICHIELLA ecc è una pianta molto diffusa, erbacea, perenne, con grosse radici a fittone su cui si sviluppano le foglie. Esse  partono tutte dalla radice, sono larghe, lunghe,  con nervatura centrale ,disposte a rosa, di color verde intenso .E’ una pianta che predilige i luoghi aperti e soleggiati e   grazie alla facilità con cui il vento  ne disperde i semi, si risemina da sola. Ne esistono una sessantina di specie diverse. Il tarassaco cresce tutto l’anno, ma il migliore è quello primaverile, prima che sbocci il fiore. Ha un  gusto amarognolo, è ricco di sali minerali e vitamine A e C. Oltre  ad essere consumato crudo, può essere bollito, saltato in padella ed i germogli messi sott’olio.   Per essere usato  in cucina bisogna aver l’avvertenza di raccoglier solo foglie giovani, di piante che si trovano lontane dalle strade, che non siano state trattate con erbicidi o fertilizzanti e  bisogna  lavarlo  in acqua corrente molto bene.

 

PIMPINELLA – cresce sui prati o sui sentieri durante tutto l’anno, ma è migliore ,perché più tenera, quella primaverile. Pianta aromatica, perenne, vengono  utilizzate  in cucina solo le foglioline più tenere e giovani, perché altrimenti risulta  dura  e dal sapore agro. Può essere consumata cruda in un mix di  insalate, nelle zuppe di verdura, per le salse. Ha un gusto molto simile al cetriolo e alla noce

FINOCCHIETTO SELVATICO  E’ una  pianta erbacea perenne,  molto conosciuta, dalle foglie tenere che cresce da febbraio a maggio e viene raccolta al centro sud, in Liguria e sul Garda. E’ aromatica, raccolta in primavera per essere  usata cruda nelle insalate e nelle salse, nei sughi e nel pesce, mentre  i  semi essiccati  sono usati per aromatizzare  la  porchetta, tutte le carni al forno, alla brace, alla griglia e i semi più grandi  usati nelle tisane per  combattere il gonfiore ventrale, per  disintossicare il fegato e ottimi quali  antinfiammatori per l’intestino.

BORRAGINE  - è una pianta erbacea , spontanea,  che può  arrivare all'altezza di 80 cm e cresce nelle zone del Mediterraneo e vicino al mare tutto l’anno. E’ dotata di foglie ellittiche, coperte da leggera peluria, di color verde scuro e raccolte a rosetta basale.  Ha fiori a 5 petali, disposti a stella di color blu- viola. Le foglie  sono variamente usate in cucina e raccolte nel periodo da febbraio a maggio. Sono utilizzate cotte  per ripieni di pasta come tortellini e cannelloni e crude per essere fritte.   I fiori possono essere passati nella pastella e fritti ed essere  congelati in cubetti  per decorare bevande estive.

 

CRESCIONE D’ACQUA

è una pianta perenne , spontanea ,che vive lungo lenti corsi d'acqua, in terreni semisommersi ed acquitrinosi, in zone  ombrose sia di pianura che di collina. Viene raccolto fra aprile e giugno nelle zone di  pianura, mentre in agosto nelle zone di  montagna. Si usa crudo in insalata e salse, cotto in zuppe e risotti.