LE PATATE AMERICANE o PATATE DOLCI


Sono  grosse radici di una specie appartenente alla famiglia delle Convolvulacee,  dolci , ricche di amido e delicate il cui nome botanico è ipomoea batatas

Sono  diverse  dalle comuni patate, che appartengono alla famiglia delle Solanacee, ricche  di betacarotene, potente antiossidante.

La  buccia  ha un colore che  varia dal rosso al viola, dal marrone al bianco a seconda della varietà.

La  polpa può essere  dal bianco al giallo, all'arancio o al viola e sono commestibili  anche le foglie ed i giovani germogli .




La pianta delle patate americane è erbacea, perenne, con foglie lobate molto decorative e  dai fiori  ad imbuto, di colore rosato o violaceo, di medie dimensioni.

La gran parte delle specie teme il gelo, quindi si coltivano di anno in anno, oppure vanno tenute  in serra durante l'inverno.

Per la coltivazione è necessario un buon terreno ricco  di torbe, annaffiato con regolarità da marzo a ottobre, meno durante i mesi freddi e clima mite

Le piantine sono piantate verso fine aprile-inizio maggio e la raccolta avviene da metà' agosto fino a alla fine di ottobre.

Tutte le operazioni vengono fatte a mano.

E’ coltivata in prevalenza  per l'alimentazione, soprattutto in Asia ed in America.

 Questo tipo di patate sono native circa 5000 anni fa nelle aree tropicali delle Americhe , diffondendosi      rapidamente e dopo la scoperta dell’America importate in Europa.

In Italia la patata fu introdotta dai Carmelitani Scalzi che  la donarono a Papa Pio V , grande appassionato di botanica, che  ne riempì i giardini vaticani, senza  però  mangiarle.   

Attualmente le patate dolci vengono coltivate in Sicilia, Lazio, Puglia e Veneto.

Nel Veneto si coltiva per la maggior quantità  nel Polesine,  particolarmente diffusa nel secondo dopo guerra come sostentamento delle famiglie che la guerra aveva notevolmente impoverito ,soprattutto nel  comune di Adria, dove esiste un’associazione "Le Americane di Valliera" per meglio tutelare e promuovere questo tubero.

E’ coltivata anche nel padovano  soprattutto nei paesi di Anguillara e Stroppare e a Scorzè in provincia di Venezia

Nel Trevigiano  una la zona di coltura caratteristiche di questo ortaggio  è quella di  Zero Branco, dove si  diffuse nel secondo dopoguerra grazie al clima e ai terreni particolarmente adatti.

La patata dolce di Zero Branco è caratterizzato da forma piriforme allungata, buccia sottile di color marrone e polpa molto pastosa e farinosa, di  color bianco e dal sapore molto dolce per una notevole  presenza di zuccheri.

Oltre che per contorno la patata americana è usata per la produzione di fecola, alcool e per foraggio.

E’ stato dimostrato che l ‘uso della  patata americana favorisce la protezione contro i tumori dell'apparato digerente, migliora l'artrite e aiuta le difese immunitarie.

Queste patate sono perfette  usate arrostite oppure lessate e condite con burro crudo, cosparse di zucchero e cannella.

In qualsiasi modo la si cuocia, manterrà sempre il suo gusto dolce

Il 2012 purtroppo è  una stagione  magra per le patate americane: si presentano infatti  tendenzialmente più piccole, più allungate e meno rotonde rispetto alla loro forma normale,  conseguenza della siccità di quest’anno, perché le radici tuberose  si sono allungate sotto terra nella ricerca di acqua.

Nonostante tutto però  restano inalterate le caratteristiche come la dolcezza, la polposità ed  il valore nutrizionale.