CUCINA VENETA‎ > ‎

RISOTO a la SBIRAGLIA (RISOTTO ALLA SBIRRAGLIA)

E’ un risotto che si può considerare piatto unico, dal sapore forte, pilastro della cucina veneta,  soprattutto della Marca Trevigiana, del quale esistono più varianti. Pare che il nome derivi dalle guardie veneziane della Serenissima,  allora chiamate   “sbirri”, che quando andavano in campagna a trovare le morose, le famiglie dei contadini preparavano loro questo risotto col pollo a pezzi. Tanto piaceva, da far  tramutare il nome da” risoto de polastro” a  “risotto alla sbiraglia” .

Ingredienti  per 4 persone: 350 gr di riso,  1 pollo , 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 20 gr. midollo bue,  1 carota, 1 gambo di sedano, 2 scalogni, 2 lt brodo ,burro, parmigiano grattugiato, sale,  pepe, 200 gr di carne di manzo da lesso

 

Procedimento :  Pulire il pollo, disossarlo bene mettendo da parte il petto, le ossa ,le interiora e tagliando la carne cruda rimasta a piccoli pezzi . In una pentola   preparare il brodo  con la carcassa del pollo, le interiora, il manzo, mezza cipolla, mezza carota e un pezzo di gambo di sedano. Tritare la cipolla, la carota, il sedano rimasti e farli appassire  nell’olio a fuoco dolce . Appena  il trito preparato imbiondisce, unire il pollo a pezzi , lasciar rosolare per qualche minuto ,bagnare con il vino bianco, farlo evaporare , salare, pepare. Mescolare cuocendo per  30 minuti circa. Trascorso questo tempo, gettare il riso, unire il midollo mescolare e bagnare con il brodo bollente preparato, man mano che serve. 

A cottura ultimata,  mantecare col burro e il parmigiano grattugiato.